martedì 23 settembre 2014

PILLOLA DI MAGIA SINTETICA LA MATEMATICA DIVINA E I TAROCCHI: 22 o...24? ALLA RICERCA DEL SECONDO TERMINE O SECONDO ELEMENTO.

PILLOLA DI MAGIA SINTETICA
PILLOLA DI MAGIA SINTETICA
LA MATEMATICA DIVINA E I TAROCCHI: 22 o...24? ALLA RICERCA DEL SECONDO TERMINE O SECONDO ELEMENTO.

Nella MS si prende per prima cosa la presenza del proprio solare che si richiede, non certamente sveglio, ma percepito. Senza la percezione diventa magia normale.
Nella MS si parte usando la sensazione che colpisce i cinque sensi oppure uno solo di essi. La si usa stimolandola e percependola. La si amplifica mediante ripetizione e la si presenta sempre in maniera pulita alla coscienza. In pratica si crea il proprio sistema simbolico che sarà il nostro referente nella interpretazione con l'universo esterno.

La realtà iniziale svela a colui che osserva fin da subir che site un universo interno ed un universo esterno. E che questi due universi devono unisti e collassare prima o poi. In diverse teorie e sistemi si parla di unione con varie divinità, rituali di ascesa alla unione universale ecc.
Ma la realtà che noi osserviamo è sempre questa: UN UNIVERSO ESTERNO+UN UNIVERSO INTERNO+UN CONTATTO TRA I DUE+UN ESPERIENZA.

ASPIRANTI ALCHIMISTI APRITE GLI OCCHI...

Nei vari tempi questo fu spiegato con vari simboli, dai quattro elementi, alle quattro forme della Sfinge, al nome di dio quadruplice. Ma il " reale" che noi percepiamo, mediante gli strumenti che ci sono stati forniti dalla natura, per esperirla, rimane sempre quello che abbiamo detto sopra: 1+2+3+4. Non si può uscire da questa formula per il nostro universo in quanto questa formula predice tutto ciò che è ( QUI).
Ora per la MS il senso di IO SONO si forma solamente dal numero 3, poiché ne deriva il numero 4, dal cui il percepente ipotetico afferma che sta avendo LUI STESSO l'esperienza.

E' naturale quindi che per risolvere il tutto bisogna addizionare le cose, fermo restando che si possono anche moltiplicare, sottrarre, dividere. Mentre l'addizione con numeri naturali e non generanti numeri negativi, fa rimanere in questa dimensione spaziale di coscienza, la moltiplicazione porta a percepire universi oltre il 10 in cui i 4 termini sono contenuti
( 1+2+3+4=10...fine del processo e creazione con 3 dimensioni piu' il tempo come 4).

Quindi il ritorno del termine numero 4 al numero 1, portò i sapienti a scoprire la formula di auto-deificazione. Ossia il ciclo del serpente che mangia la propria coda. La matematica è l'unico linguaggio che noi possediamo per decodificare l'universo che ci appare. E anche noi funzioniamo matematicamente, tramite le funzioni cerebrali e le sintesi delle proteine e la vita cellulare ecc.
Nulla sarebbe possibile se non fosse perfettamente dosato matematicamente da madre natura, e quindi messo in funzione. Nessuna forza è possibile mettere in moto se non la si calibra numericamente.
Ecco che per scoprire ogni possibile pratica della magia in senso generale serve sempre la conoscenza della matematica sacra, e per estensione della geometria sacra.

Da qui, venne detto fideisticamente e religiosamente e misticamente che i tarocchi nella mano di uno che li conosce svelano l'intera conoscenza universale senza bisogno di altri libri. Ed è normale. Sono basati sui numeri da 1 a 4. Ma...c'è un ma: si fermano a 22. Mentre il calcolo MOLTIPLICANTE ( LE MOLTIPLICAZIONI ALCHEMICHE....) dei primi quattro numeri giungono a 24. Quindi se addizioniamo rimaniamo qui...se moltiplichiamo come la tradizione raccomanda...c'è ne andiamo da qui e siamo liberi. MA QUESTO DEVE ESSERE NASCOSTO.
Quindi come potete vedere il numero diventa 24 e di tarocchi ne mancano 2 se usiamo la moltiplicazione ( non parlo della sottrazione e divisione poiché si entra in altri ...posti ) Quindi ripeto: Ne mancano due!!!
Non è da ora che tra i veri e seri ricercatori si discute questo. Ossia se i tarocchi sono precisi come sono pure se sono incompleti. Ora. Il problema fu rimosso per un po dal attribuire i tarocchi stessi all'alfabeto ebraico.

Si vide che poteva attagliarsi ad esso e si pensò che andava bene così, tradendo la pura tradizione Pitagorico Egizia che fu madre Suprema della Matematica celeste, non piegata a politiche di casta, come invece fu la conoscenza Egizia che filtrò agli Israeliti. Infatti , se andassimo a fondo, per esempio, vedremmo che la comunità che viveva in israee molti millenni fa, scelse ...i termini da trasmettere, ignorando larghe parti della loro stessa torah, che non si attagliavano all'emanazione politica del tempo. Uno tra tutti. YHVH aveva una compagna!.

Era attestato, per esempio nella comunità ebraica di Elefantina. Ma non faceva comodo alla comunità dominante masoretica del tempo, che si prese il disturbo di rimodulare la "VERITA' ", per fini politici.
Immaginiamo la differenza di filosofia, pratica ecc. se invece di ricevere la trasmissione di un DIO UNICO fosse giunta fino a noi la trasmissione che DIO ERA DUE IN UNO.


Infatti nell'Ordine Ammonio si è sempre affermato che il nome che tutti possono conoscere della divinità è EA. Volendo con questo indicare molto altro , e non il dio caldeo. Si voleva indicare il dio maschio e femmina androgino e quindi con possibilità androgenica di azione per liberare le sue potenzialità. Non vi sembri una sciocchezza perché solo questa asserzione HA TRASFORMATO TUTTA LA MAGIA, LA FILOSOFIA, LA MISTICA, LA SCIENZA, LA POLITICA, LA SOCIOLOGIA ECC....DEGLI ULTIMI 4000 ANNI!


Ma inoltre ha modificato il modo di concepire MATEMATICAMENTE le cose come veramente sono, presentandoci le cose come NON SONO. Negando la realtà anche se la vedevano con gli occhi, e negando che ogni creazione si può ottenere solo con due termini e non con uno!
Un termine è sterile e rimane sempre solipsistico in se stesso. E' solo rivolgendosi al secondo termine di se stesso che può generare quella forza, sempre matematica, che fa scaturire il creato.

Ecco il motivo perché coloro che difendono l'uno sempre e comunque altrimenti decadrebbero dai finti poteri che si auto-confreriscono nei secoli, quando, dicevo non sapevano più come difendersi da quanto ALLA LUCE DEL SOLE EISSTE DA SEMPRE,

affermavano che dio è insondabile, che dio è al di sopra di tutto, che se uno dice questo è SATANA.
Ossia le due cornine che spuntano i colui che queste cose le sa, e che indicano LA PIENA E REALIZZATA POTESTA' DELL'ANIMA UMANA MASCHILE E FEMMINILE COMPLETAMENTE SVILUPPATA...( UN ESEMPIO DI QUESTA CONOSCENZA MESSA SOTTO IL NASO DEI PRETI CHE NON LA COMPRESERO E' IL MOSE' DI MICHELANGELO...).

Ma l'attenzione non voglio sia posta verso la politica, anche se sono cose gravi perché mostrano il dominio dell'uomo sull'uomo e sulle coscienze, ma sul portare deliberatamente e solo perché SI NEGA L'EVIDENZA DEI FATTI, gli uomini a sbagliare addirittura i calcoli sublimi di matematica sublime per decifrare il creato e capire come tornare nell'ipotetico EDEN.
E' come se io comprassi un computer che avesse in se stesso già in partenza un virus che ne determina le operazioni solo in senso determinato e non come realmente dovrebbe fare.

Tornando sul numero tarotico di 24 termini estratti dalla addizione del 1+2+3+4, si pensi che nemmeno il Kremmerz , il Crowley ecc. ebbero la forza di contraddire la formula. E

adattarono le loro comprensioni e discorsi a questa discrepanza. Infatti se si legge per esempio l'inizio dello scritto dello PSEUDO KREMMERZ riservato, si vede chiaramente che lui stesso fa il ragionamento dei 4 termini...ma poi andando in fondo non potendo approfondire giungendo ai tarocchi e le lettere ebraiche ecc, cambia direzione e discorso, in quanto non ha i termini per continuare. Non ha laforza per dire agli ignoranti: " GUARDATE CHE C'E' UNA FALLA NEL VOSTRO DISCORSO. ADDIZIONANDO I TERMINI SI GIUNGE A 24...E ADESSO?"

Ma la domanda è DOVE SONO FINITE LE DUE CARTE MANCANTI? CHE RAPPRESENTAVANO? Ora: Se assumiamo il 24 vedremo che le cose tornano a posto, su base 4 e su base 12 ossia con lo zodiaco. E i termini tornano in quanto la DUALITA' DIVINA si esprime con due modulazioni dedecanali ( ossia di dodici...che riverberano sempre ... SEMPRE 1...2. Ossia il maschile e il femminile, unica apparizione in natura della creazione e che solo insieme possono CREARE).

Fate un esercizio divertente, prendete i tarocchi e provate ad accoppiarli come maschio e femmina, o attivo e passivo, o positivo e negativo ecc. Noterete che, per esempio la carta il


Mago non ha il suo corrispondente: la Maga ( Strega...in senso alto...e sappiamo tutti il perché. La chiesa cattolica ne bruciò in quantità tale che era meglio nemmeno metterle per iscritto in una carta da gioco...non si sapeva mai come poteva andare a finire...). E non sbagliate...non è la Papessa o Sacerdotessa, essa è il corrispettivo femminile del Papa o Sacerdote.

Buona meditazione..e se sarà buona non potrete non esserne orrorificati, di aver , fino ad ora usato un sistema FALLATO, ROTTO, INCOMPLETO APPOSITAMENTE DA MENTI PARTICOLARI, PER POTER NASCONDERE LA VERTIA', CHE SE PRESENTASSE I TERMINI ESATTI MATEMATICI DIVINI, PORTEREBBE NECESSARIAMENTE AI RISULTATI. MENTRE CON LA MATEMATICA FALLATA ED ERRATA.....DEVO CONTINUARE???
Questo come sempre per amore della VERITA' E LA LIBERTA' DELL'UOMO PRO SALUTE POPULI E AL DI LA DI OGNI PAPASSO, MAESTRO, SIGILLATORE UNICO, GRAN MAESTRO...O QUELLO CHE VI PARE.
MRA 


PS
Piccolo suggerimento: NOTATE CHE LA SEQUENZA 1.2.3.4 DIEDE ORIGINE ALLA SEQUENZA...3.6.9.12...CHE DI SOLITO è MOLTO USATA IN ALCHIMIA OPERATIVA

con ritorno al 3 mediante addizione teosofica 1+2=3 che fa ricominciare la serie...3.6.9... 12...ecc. ad libitum ( repetita juvant.....). Come si vede se i termini sono non nascosti e si accetta la matematica per come veramente QUI è. No si può non RIUSCIRE, è solo l'INVIDIA di coloro che vogliono prevaricare, che fa i modo che voi non arriviate da nessuna parte. E gli alchimisti spesso lo hanno detto...attenti agli invidiosi, che sembra parlino e parlino e non dicono NULLA!
Con questo ho risposto ai molti che mi hanno chiesto riguardo i tempi pratici , le ripetizioni, le operazioni ecc. Accendete il vostro HERMES e investigate sulle tracce sicure che vi ho dato.
ULTIMO WARNING: Non ho parlato nemmeno di striscio delle 56 carte rimanenti ossia le 40...e le 16...che portano a chi capisce i modi delle QUARANTENE DI CAGLIOSTRIANA MEMORIA e i SEDICI ( 16) DEI AZONICI di TRITEMIANA memoria.