martedì 4 ottobre 2016

UN CAPITOLO DEL MIO NUOVO LIBRO: L'ENTRATA NEL MISTERO DELL'OMBRA;DEGLI DEI I DEMONI E I GENI PRESENTI IN QUESTO LIBRO

DEGLI DEI I DEMONI E I GENI PRESENTI IN QUESTO LIBRO
Ti avviso oh tu che leggi, viandante della conoscenza, che nella trattazione Ammonia non esistono Dei buoni e Dei cattivi. Demoni buoni o Demoni cattivi.
Essi sono assurti e connessi con la natura e quindi non hanno assolutamente distinzioni moralistiche come la natura infatti non ha!
Questo se compreso bene da te ti porterà alla possibilità di trascendere il mondo dualistico che ti è stato proposto dalle dottrine cristiane ed ebraiche ecc.
Gli Dei dunque, come ti è stato detto innanzi, vedili come FUNZIONI DELLA NATURA, e non dimenticarlo mai più.
Lascia perdere coloro che venendo su questo piano dissero di essere dei... non lo erano.
Mentre i Demoni vedili come esseri che intermediano tra uomo e Dei.
In seguito sono stati chiamati spiriti e nella magia ceri- moniale ne esistono cataloghi su cataloghi con descritti i loro poteri che possono esserti utili per fare qualsiasi cosa.

Tu vivi nel mondo degli uomini dove gli Dei hanno river- sato tutto il male ed il dolore per potersene liberare.
Tu vivi nel mondo della disperazione e delle malattie. Tu devi lottare per ottenere mentre loro ottengono solamente con il loro volere.
È questa è la scienza Ammonia del volere che tu imparerai se persisterai nella pratica che qui si va ad iniziare, passando oltre le dune del deserto nascosto.
Questo deserto nascosto lo trovi appena entri nel mondo di mezzo dove vivono i Geni che ti possono essere amici e compagni di via.
Gli Dei sono gelosi del loro vivere e non vogliono permet- tere all’uomo di sormontare ove essi vivono.
Ma il loro modo di esistenza può essere conquistato!
Come vedi dalla cartina del mondo, nella concezione della Mesopotamia, la Terra è nel mezzo e questo signi ca che tu sei a metà Dio dell’alto e metà Dio del profondo.
In questa cartina che ti ho proposto devi osservare non solo la costruzione del mondo e del cosmo ma la tua stessa costruzione per poter essere edotto di come tu sia fatto.
Tu sei Dio o Dea luminosa e dolce, possente e solare o Dio e Dea oscura e perniciosa.
Ma tu sei innanzitutto il CENTRO, il MEDIUM dei due e per questo dentro di te si scontrano le due nature, la luminosa e l’oscura.
Sappi che nessun Dio può possedere le due nature essendo vincolato alla sola natura sua, e quindi mai potrà mutarsi da luminoso in oscuro e viceversa.
TU SI! TU PUOI!
Devi sapere innanzitutto, per poter comprendere le cose che ora ti sto dicendo, che la moralità è una catena sociale



che fu posta al tuo collo con un anello ben stretto chiamato RELIGIONE.
Ma se tu ragioni potrai renderti conto che essa non vi può essere per colui che vuole ascendere verso AN, in quan- to sarebbe assolutamente conformato al mondo degli uomini mentre egli deve paragonarsi agli Dei che moralità per essi stessi non hanno.
Ripeto; la moralità la impongono all’uomo con i dettami da loro stessi proclamati sulla Terra.
E tu segui le loro leggi promulgate e rette da altri uomini che si fecero loro servitori.
Ricorda che l’Uomo e la Donna sono l’Assoluto che possa esserci nella creazione e che solo la volontà di essi li ha resi schiavi, non sapendo contare sulla propria forza ma acca- sciandosi nella debolezza della carne.
Ora ascoltami bene ed apri le orecchie.
Tutti ti hanno sempre detto che la carne è caduta, mentre io ti dico che la carne è lo spirito alla guisa di una sua mani- festazione più densa.
Essa ha la stessa valenza nella economia delle cose e non è detto che un intelligenza senza corpo sia migliore di una che corpo possiede.
Devi comprendere lettore/lettrice, che gli Dei e i Demoni presenti in questo volume provengono dalla tradizione Am- monia e non sono conosciuti da nessuno.
Per la prima volta essi vedono la luce nel vero senso del- la parola in quanto sono sempre e da sempre stati nel seno dell’ordine che li creò.
Esistono Dei conosciuti da tutti e Dei conosciuti da pochi.
Demoni conosciuti da tutti e Demoni conosciuti da pochi se non pochissimi.
Le essenze spirituali che stai cominciando a conoscere, fu- rono Maestri o altri uomini o non uomini, famosi, che passa- rono nel cielo o regno dei Numi.
Non intendo con questo il cielo come l’umanità pensa os- sia il Paradiso, ma proprio un Regno che è di erente da quello in cui la razza umana vive ed ha la sua linea evolutiva.
L’’Ordine Ammonio, dunque, come ogni vero ordine che si rispetti e che è veramente esoterico e non exoterico, creò con tecnica antica, che veniva chiamata “ARTE DI CREARE GLI DEI”.
Dei provenienti come ti ho già detto, da uomini e maestri vissuti qui sulla Terra e non, ed incrociati ed incontrati nei vagabondaggi psichici di conoscenza nelle strette e nascoste vie all’uomo comune.
Vie senza luce, se per luce intendi la via che nasconde il misteri per auto-dei carsi.

Puoi capire ciò che a ermo se hai studiato un poco di Me- ta sica e di Storia delle Religioni, e quindi puoi comprendere che gli Dei non sono solamente provenienti da altri Regni, ma che moltissimi prima erano uomini.
Quindi da qui potrai avere la speranza che un dì possa toc- care a te la ventura di essere innalzato sugli altari accedendo alla vita immortale, dopo aver bevuto l’ambrosia divina.
Una tradizione molto antica e di cui mai si parla aperta- mente, ascrive anche agli Dei come Zeus, Crono, Atena ecc. questa prerogativa.
Ossia: PRIMA ERANO ESSERI VIVENTI SU QUESTA TERRA.
Non ti dico che fossero uomini e donne, ma esseri che qui avevano loro residenza e qui agivano di contro all’uomo o in- coraggiandolo nelle sue vicissitudini.
Nel nostro ordine come accennato, vi sono stati Maestri che ora ne sono i Numi protettori.
Ricorda che oggi la visione di questi Demoni e Numi si è molto a evolita con la perdita della sensibilità che prima era una normalità dell’uomo.
Questa sensibilità però può essere riconquistata se ti appli- chi e quello che qui io sto dichiarando, e diverrà palese alla mente tua e vedrai con gli occhi sottili, PARTI di quello che altri non vedono e che uttua nell’invisibile divino. 
Riccardo Mario villanova Sammarco
MRA