sabato 2 settembre 2017

INNO AD ISIDE, DOVE VIENE RIPORTATA TUTTA L'ALCHIMIA .

INNO A ISIDE
Nota 
IN QUESTO INNO VI E' TUTTA L’ALCHIMIA
Ho voluto farvi questo dono anche se non parlo chiarissimamente, ma in questo inno vi è tutta l'alchimia che è nella  mia Scuola Lunare.
Questo lo faccio per informazione corretta e per coloro che desiderano saperne di piu'.
RICCARDO MARIO VILLANOVA SAMMARCO
MRA

Perchè io sono la prima e l'ultima, 

Qui si parla della capacità della materia di essere la prima cosa creata e l’ultima creata.
Qui noi possiamo vedere il corpo sottile astrale prima materia sulla quale si deve operare.

Io sono la venerata e la disprezzata, 

Esso corpo astrale e visto come possibilità di ascesa e discesa, chiamate Maria e Lilith, ossia le due potenzialità di questo corpo che sono sempre verso l’alto e verso il basso.
Non vedete alto e basso come bene e male.Sono solo coordinate spaziali ogni direzione porta al centro. Esso corpo ha la possibilità plastica di essere modificabile a secondo la istruzione che ad esso viene data.

Io sono la prostituta e la santa, 

Indicazione delle due pratiche che possono coinvolgere la parte femminile o magnetica del corpo umano, ossia le pratiche di castita’, oppure le pratiche di sessualità a secondo la polarità e la tendenza di ognuno per Fatum.

Io sono la sposa e la vergine, 

Indicazione più approfondita delle pratiche e delle possibilità ossia la pratica a due o binomiale, sposa, e la pratica ad uno o monomiale, vergine.Di più non si può' dire.

Io sono la madre e la figlia, 

Il corpo lunare partorisce, e il corpo lunare stesso purificato diventa il partorito, portandosi al mercuriale, perchè esso distilla da se una forma superiore che ne diviene il figlio.
Sia se si agisce in binomio sia se si agisce in monomio

Io sono le braccia di mia madre, 

Le braccia sono le braccia del KA o Corpo Lunare che non lascia mai colui che vive.Esso è la discendenza da parte della  filogenetica che tiene la vita ma che lega…la famiglia.

Io sono la sterile, eppure numerosi sono i miei figli. 

Il corpo lunare è sterile essendo sempre se stesso, ma crea sempre nuove cose a secondo delle riflessioni che avvengono su di lui.

Io sono la donna sposata e la nubile, 

Esso è la parte femminile o magnetica e ricevente del corpo fisico e quindi essa è la sposa o luna o argento dei saggi in alchimia.

Io sono colei che dà la luce e colei che non ha mai procreato, 

Luce nel senso di vita, nel senso di realtà apparente, essendo la luce solo una proiezione nello spazio, per rendere visibili cose, che non sono in se stesse quelle che vediamo. Non ha mai procreato perche' alla fine , è sempre nera= a-stron, ossia assenza di luce= ASTRALE.

Io sono la consolazione dei dolori del parto. 

E’ il piacere che viene dopo la nascita del corpo ancora piu’ sottile che nasce da lei. E’ l' estasi del corpo mercuriale, che nasce quando si distacca il Ba o l’uccello sacro o spirito santo ecc.

Io sono la sposa e lo sposo, 

Nel corpo lunare si accentra la parte positiva e la parte negativa. Qui viene indicato il modo segreto di azione su se stessi in alchimia. Non se ne puo’ dire di piu’.

E fu il mio uomo che mi creò. 

Il corpo lunare è creato dall’efflatus del corpo fisico o saturno, e non dal solare che crea invece l’intelligenza.Ricordate che è dato dalla filogenetica.

Io sono la madre di mio padre, 

Esso, il corpo lunare come madre e Maria, genera l'infante filosofico o Cristos, o uccello sacro.

Io sono la sorella di mio marito, 

L’incesto filosofico che indica il lavoro tutto fatto nello stesso VASO.


Ed egli è il mio figliolo respinto. 

Respinto perchè espulso una volta creato, dopo ‘lincesto filosofico nace qualcosa…e questo qualcosa va espulso e respinto magneticamente affinchè venga distaccato dalla forma che lo ha costuito.E’ un distillare…

Rispettatemi sempre, 

Il corpo lunare va rispettato , ossia tenuto PURO!!!!! E non mischiato con le aure di chiunque se si vuole SALIRE.


Poichè io sono la scandalosa e la magnifica.

Le due vie che ho detto prima per raggiungere le cose che ho detto prima.MONOMIALE E BINOMIALE.


VA DA SE CHE SOLO SU QUESTO INNO SI PUO' SCRIVERE MINIMO UN GROSSO VOLUME DI PRATICA. MA QUESTE COSE SARANNO E SONO RISERVATE SOLO  A CHI LE MERITA E MOSTRA IL RISPETTO E L AMORE  A CHI LE CONCEDE E LE TRASMETTE, COSA ORMAI OGGI QUASI DISPERSA SOTTO L'ORGOGLIO DI SAPERE TUTTO... E L'NFLESSIBILITA' NELLA PRATICA DIVINA.COSA ANCORA PIU' RARA...IN QUANTO SUL PIANETA CI SONO ORMAI POCHE ANIME AUTENTICAMENTE DIVINE!
QUESTE NON SONO PRATICHE CHE SI DANNO A CHIUNQUE PROFANANDOLE NELLA MELMA E NELLA SOZZURA DELLE COSCIENZE MISCHIATE, E CORPI SOTTILI CONFUSI E MALEODORANTI DI DESIDERI.
PER QUESTO LE HO CUSTODITE NELLA SCUOLA LUNARE, SOTTO IL SIMBOLO DELLA LUNA.
LA PUREZZA!
AI  PURI, I GIUSTI E  GLI INNAMORATI DELLA CONOSCENZA ANTICA, IL  CAPIRE ED IL PERVENIRE!!!
MRA



 (L'inno è stato trovato nel Papiro di Ossirinco n.1380, 1. 214-216,
risalente al II secolo a.C.)