lunedì 23 ottobre 2017

L' IMMORTALITA' FISICA

                            L' IMMORTALITA' FISICA 
                                                              Ecco la mia Alchimia Metabolica


Qui tratteremo un argomento molto importante l'immortalità fisica, non è facile parlare di questa cosa, non è per niente semplice, indicare le metodologie, noi non potremo indicare le metodologie, ma andremo a vedere le possibilità, le possibilità esistono. Io ho conosciuto diversi personaggi che avevano conseguito questo stato, personaggi che erano particolari, personaggi che erano esseri che normalmente nella vita si celano, lo so che parlare di questa cosa può essere molto difficile, ma se ci si rende conto, che noi siamo stati semplicemente portati a immaginare di non essere immortali, mentre lo siamo, ecco che non è difficile immaginare che è possibile riuscire a vincere la nostra mortalità. Mentre scrivevo questo articolo e anche adesso in realtà sto elaborando un liquore, un liquore alchemico particolare, ho acceso il mio soxhlet, ho preso l'elemento che mi serviva, ho preso il solvente, ho portato il tutto a una certa temperatura, sto elaborando la situazione in maniera che io non possa metterci dai venti ai trenta giorni come solitamente richiesto, ma bensì, tutto in qualche ora, si perchè l'alchimia è vero che segue la natura, ma segue la natura, migliorandola. Bene, ma cosa sto facendo? Sto prendendo l'uso di questa materia, la sto scaldando, la sto facendo diventare immortale. Bene, che cosa accade, che cosa sto facendo? Sto immortalizzando una materia, non dico quale perchè sto creando un elisir, sto creando qualcosa che è chiamato anche filtron, sto prendendo le mosse da ciò che mi è stato trasmesso tanto tempo fa e che ho fatto tanto tempo fa, per rifarlo adesso. Io cel'ho di fronte il mio strumento, che è in lavorazione. Cosa sto facendo? Sto modificando delle cellule, sono cellule vegetali, d'accordo, ma sono cellule e se il principio è sempre lo stesso, quello che io riuscirò a fare e riesco a fare nel vegetale, posso benissimo farlo anche nel minerale e quindi anche nell'animale. Bisogna rendersi conto di una cosa, ogni qualvolta noi ci avviciniamo al mistero dell'immortalità, noi ci sentiamo strani, noi abbiamo paura, noi pensiamo come se non sia possibile, mentre invece è possibilissimo. Intanto io ho gli occhi sempre sul mio strumento, osservandone la bollitura. Quindi se io riesco a modificare il vegetale, allora, il minerale sarà più complicato? Si, sarà più complicato, quindi cosa accade, accade che l'unica cosa che può modificare le cellule è il fuoco, ma certamente, è un fuoco particolare, non è soltanto il fuoco che noi accendiamo con i fiammiferi, ma è un fuoco interiore, che bisogna essere bravi ad accendere. Come si accende questo fuoco interiore? Si accende con la tecnica alchemica. Osservo adesso che sono già quasi a 1/4 di materia che sobbolle, io osservo che dentro la materia che ho messo in ebollizione, si è acceso un altro fuoco, lo posso vedere con la vista interiore, questo tra l'atro si impara, e non è difficile imparare la vista interiore, basta applicarsi seriamene, è difficile non crederci, perchè la vista interiore, non immaginate che è una cosa di qualche persona che diventa santa, quando voi immaginate, voi state usando la vista interiore, in alchimia come in magia è importante usare questa vista, non è per nulla difficile. Chi farà il corso di alchimia e il corso di magia sintetica lo imparerà. L'immortalità fisica si deve basare sull'azione del metallo dentro l'uomo, vi dico una cosa, si percepisce da questa mia lavorazione una luce bianca intensa, questa luce è quella che trasforma ogni cosa, è quella che trasforma ogni materia e che ha trasformato il mio Maestro e che ha trasformato anche l'ultimo Maestro avuto e che metterò in azione anche per me e per chi sarà interessato o si meriterà tutto ciò, questa luce bianca intensa del fuoco divino sottile, l'acqua che non bagna le mani, la luce che non illumina, il fuoco che non brucia, vedete, tutti questi termini sono usati per un semplice motivo, perchè bisogna far comprendere che non si parla di cose normali, non si sta parlando di acqua normale, non si sta parlando di fuoco normale, non si sta parlando di nulla che l'uomo possa capire. L'immortalità fisica è ottenibile da voi se già mettereste certi tipi di metallo in equilibrio dentro voi stessi, vedete, quello che io dico di solito è sempre oggetto di originalità, non perchè io sono originale,perchè io tento di portare conoscenze che non sono tanto alla portata o che sono state nascoste o che non sono conosciute affinchè possano essere conosciute. I metalli che noi abbiamo dentro il corpo combattono, i metalli che noi abbiamo dentro di noi sono sempre squilibrati, qui possiamo vedere e notare il nostro cielo interiore, come viene chiamato, anche in alchimia e in spagiria viene chiamato creare il cielo dell'opera che stai facendo, qui non vado molto a  fondo ma posso dire che il cielo corrisponde ai metalli che noi abbiamo normalmente dentro di noi e che ci spingono a certe azioni invece che delle altre, vedete che sto parlando di metalli attualmente non sto parlando assolutamente di piante e di erbe, perchè? Perchè non sono importanti per questo? Possono essere importanti ma la pianta dà la conoscenza, dà la sapienza e va a correggere il corpo sottile, perchè soltanto con la correzione del corpo sottile è possibile riuscire. L'insegnamento della prima opera alchemica viene detto con questo esempio è separare i panni, quelli bianchi dai colorati, una volta che si hanno i panni colorati, separarli per colore, una volta che si sono separati per colore, separarli per grado, cioè ossia per importanza, questa è sempre l'opera dell'alchimia, perchè questo viene fatto dentro di noi e questo viene fatto anche all'esterno, questo per insegnare come si deve riuscire a lavorare nel proprio sottile. Noi abbiamo l'arte del Circulatum Minus dell' Urbigerus che è l'arte principale da imparare per coloro che vogliono seguire l'arte alchemica, la via alchemica.  Io lavoro sempre alchemicamente sia quando parlo, sia quando scrivo, sia quando vivo, sia quando respiro, sia quando amo. Quindi con questo Circulatum Minus si diventa immortali a livello di corpo sottile, la piccola opera, però immortali si è. La Grande Opera si acquista lavorando con i metalli che portano l'essere umano ad avere la loro stessa indistruttibilità, il metallo è indistruttibile, si può sciogliere certamente, ma sicuramente anche se si può sciogliere, si può ricoagulare. I metalli che sono dentro il nostro corpo danno l'impossibilità, se sono squilibrati, che le cose non possano essere perfette. Il mercurio dentro l'essere umano esiste, esiste perchè, dentro l'essere umano esistono delle corrispondenze con il mercurio e poi il mercurio nell'essere umano è conosciuto da pochi, ma esiste, il mercurio metallico è velenoso come è conosciuto, ma vi posso garantire che chi farà  praticherà l'arte metallica, giungerà a rendere il mercurio inoffensivo, anzi, un amico. Questa è una scienza che non è tanto conosciuta perchè semplicemente non si è in grado di capire che bisogna seguire la natura e non violentarla. Voglio dire una cosa importante, chi vuole diventare immortale, stia attento a ciò che mangia, chi vuole diventare immortale, stia attento a ciò che beve, chi vuole diventare immortale stia attento a ciò che pensa, poichè queste tre cose, mangiare, bere e pensare, portano l'essere umano sulla via della morte, o dell'immortalità. Il mio Maestro , che tutti dicono morto, che la sua famiglia dice morto, io posso dire di averlo intravisto diverse volte, diciamo così, intravisto, per non essere eccessivamente saccenti in queste cose, perchè, sapete, che finchè non si vede, è difficile da poter comprendere. Nell'opera alchemica, l'immortalità fisica la possiamo vedere nella sindone, io vi dico che questa scienza attualmente è possibile conoscerla soltanto in questa maniera, però onestamente c'è anche un'altra maniera, è quella di conoscerla direttamente in sogno, da un Maestro realizzato, come ho detto a me capita ormai di incontrare il mio antico Maestro, io lo chiamo il mio antico Maestro perchè da sempre è stato il mio Maestro.Il mio NUME. Vedete chi ha partecipato ai miei seminari o chi viene a scuola, o chi mi conosce, sa il mio fuoco alchemico acceso e lo sente, lo conosce, è questo fuoco che dà l'immortalità, io ardo, letteralmente, ardo! La mia temperatura solitamente diventa molto alta, se sono particolarmente stimolato, o particolarmente concentrato, sviluppo ciò che anche in oriente viene chiamato come tugmoh e raggiungo anche i 40 gradi su tutto il corpo potendo stare tranquillamente nel freddo e non percependone assolutamente freddo, anche nudo o in mezzo alla neve, è un calore fortissimo che si stabilisce su tutto il corpo, ed è il calore che ha creato la sacra sindone. Sono i metalli che diventano caldi. Sto parlando a spizzichi e bocconi perchè vi voglio attenti, perchè so che parlando così, voi sarete li attenti per rubare sempre di più quello che dico, in maniera positivo, rubare l'insegnamento, prenderlo, assaporarlo. Quello che io dico è molto importante segnatevelo nella testa e nel cuore, molto! Scaldate i vostri metalli, i metalli si possono anche reperire, già selezionati e sistemati, nelle farmacie, mi state capendo che cosa io intendo? E' possibile regolare la propria energia metallica, correggendo quello di cui avete bisogno, fatevi fare un esame del sangue, vedete che cosa vi manca. Il metallo è una cosa mentale assoluta e del sangue, la parte metallica emotiva sarebbe il metallo sporco, ma già il metallo se è sporco, decade in qualcosa di non metallico, ossia di non infinito, il metallo di per se stesso tocca assolutamente l'atomo. E' importante che voi sappiate che metalli in eccesso avete e che metalli non avete e che voi da ciò fate un equilibrio e da ciò riceviate un equilibrio, perchè, dall'equilibrio assoluto dei metalli, voi vi sentirete perfetti e come dei leoni e questo vi sta ad indicare l'assoluta capacità di poter lavorandoli alchemicamente, giungere all'immortalità. A secondo i metalli che hai, capisci come stai evolvendo, capisci cosa ti manca, capisci cosa devi lavorare. State capendo gli indirizzi che vi sto dando? Queste cose non sono mai uscite dalle scuole iniziatiche, non sto tradendo il segreto iniziatico, sto semplicemente indicando dove guardare. Quindi, i metalli una volta che sono in equilibrio in voi e una volta che si riesce ad accendere il fuoco alchemico, fanno ciò che è successo all'uomo della sindone, vanno a toccare l'atomicità e quindi andando a toccare l'atomicità ecco che immediatamente portano all'immortalità. Ogni Nume è fatto di metallo, un metallo particolare, tutti i Numi sono tutti i metalli messi insieme, ed ognuno ha bisogno dell'altro, così come le persone, sono 7 i metalli principali, poi divengono 12 e via via salgono. Ora non sto parlando dei metalli e degli elementi che sono conosciuti dalla tavola periodica degli elementi,sto parlando dei metalli che sono dentro l'essere umano, a me non mi interessano metalli che sono altri per esempio lo zirconio, che è una cosa abbastanza dell'altro mondo, a me interessano i metalli che sono nell'essere umano e che posso lavorare. Quindi, opera minore, immortalità astrale, immortalità del corpo sottile lunare e quindi immortalità, in ogni caso, opera vegetale. Opera maggiore metallorum, pietra, ed ecco qui che abbiamo l'arte dei metalli, molto pericolosa, ma toccante in assoluto l'atomo. Dovete capire che dalla vostra nascita e dal vostro grafico natale, si vedranno le sfumature e si vanno a vedere le cose che mancano, quali sono in assoluto i metalli che mancano, a secondo le posizioni planetarie che noi possediamo. Senza andare a dire che faccio una missione particolare, son venuto per fare questo, per tentare di aprire quanto più possibile le porte del tempio, non so finchè ci riuscirò, perchè è difficile far comprendere, è difficile riuscire a far intendere. L'immortalità viene stabilita nel momento in cui tutti i metalli sono al loro posto, nel momento in cui tutti e 7 sono nelle loro nicchie, nel momento in cui sono equilibrati, nel momento in cui sono purificati, dal cibo, dall'acqua, dal sentire, dal vedere, e quindi in questa maniera, l'essere, ha la possibilità di diventare immortale. E' un'immortalità reale, un'immortalità su tutti i piani, poichè rende l'essere fisico, indistruttibile, ma anche viene trasmutato in fenice e lo rende capace di essere mutabile dalla mente, poichè la mente si unisce direttamente con la parte materiale, quindi tutto diventa uno. Lo hanno fatto apposta a mettere tutti i metalli velenosi che ci assorbiamo nell'ambiente e così ci creano tantissime patologie, perchè l'essere umano deve essere bloccato, l'essere umano deve essere fermato, l'essere umano soffre da parte degli altri di invidia, l'essere umano è potente, esistono sulla terra degli esseri che non sono umani, sia nel senso di nummico, sia nel senso demonico. L'immortalità è soltanto possibile dall'equilibrio, se non cè equilibrio non ci può essere immortalità, se vi è squilibrio, non è possibile assolutamente,poter vivere in una maniera immortale. Sapere questo deve portarvi a capire, che quello che vi ho indicato, riuscire a fare un'analisi dei metalli, sarà l'inizio di una strada particolare,ricordatevi che i metalli sono anche nelle piante e quindi in tutto ciò che mangiate. Mi è stato detto di parlare di questo argomento toccandolo con le pinze, come se stessi toccando una brace e penso di riuscire a farlo, ma sto dando delle indicazioni per coloro che possono essere intelligenti, le indicazioni le sto dando. Tenete presente che quando voi sudate, voi emettete dei metalli, tenete presente che quando voi fate la pipì, emettete dei metalli, quando voi emanate delle feci, voi emanate dei metalli, quando voi emanate dei fluidi fisici, dovuti all'amore, voi emanate dei metalli, tutto è metallo, e quindi se la parte che ci può far diventare immortali è metallica, che cosa ne arguite e che cosa vi viene in mente?. Dell'urino terapia penso che è perfetta, vi sono delle immagini in alchimia in cui vi è un bambino, un putto, che fa la pipì e fa la pipì da qualche parte in delle brocche e cose varie, quindi ne penso il meglio possibile, ma bisogna stare attenti all'urea, perchè l'urea può essere pericolosa se, si nota dentro se stessi, dopo un esame, che vi è appunto una concentrazione di urea maggiore. Riciclare e reimettere signica lavorare a livello di alchimia. Quindi attenti a quanta urea avete, ma, vi dico che l'urea lavorata, cambia. Non per niente in alchimia cè una tecnica, in cui si dice, prendi dell'urina, mettila chiusa in un barattolo di vetro, mettila al sole e questa qui immaginate cosa farà, per 40 giorni e poi ci sono le lavorazioni da fare. Ma bisogna prima pulire l'organismo, è normale che se tu vai a bere urina e mangi come un cavallo, mangi delle schifezze, bevi delle schifezze, respiri aria in pieno centro di Milano, è meglio che prima ti purifichi, perchè altrimenti, il tuo sangue, che poi diventa urina, in pratica, è tutto sporco. Ecco che, l'urino terapia, dev'essere fatta con saggezza, bisogna che sia fatta,per esempio, in montagna, ma dopo un bel pò di tempo, si arriva in montagna o si va al mare, dove si è sicuri, che non ci sia tanta influenza negativa e via a seguire. In alchimia molto spesso, per metalli, possono significare anche altra cosa,come dire, metetasi, una metatesi che cosè? Cosa significa? Vicino - a, meta - tesi, allora me - tallo, cosa significa? Nella lingua degli uccelli o nella cabala originale, (che non è la cabala ebraica, che si fa coi numeretti, che può servire per altro, la vera cabala è tutta fonetica, per capire, leggetevi Fulcanelli), significa vicino a dio e se il metallo è vicino a dio vuol dire che è dio, Il greco è la lingua dell'alchimia come a noi cè stata trasmessa, l'alchimia deriva dai sumeri, che l'hanno ricevuta da qualcun'altro, poi è andata a finire agli egizi, poi è andata a finire ai cabalisti ebrei, poi è andata a finire agli arabi, poi è andata a finire ai greci, poi è andata a finire ai latini e poi adesso ce l'abbiamo noi. Quindi il metallo cosè? E' vicino a dio e quindi se noi usiamo il metallo dentro di noi oppure quando noi vediamo il metallo dentro di noi, di grazia, chi cè dentro di noi? E quindi usandolo, di grazia, dove possiamo arrivare? La state vedendo perchè l'arte è stata chiamata ars metallorum? L'alchimia è l'uso di tutto ciò che è denso e materiale, per giungere a ciò che teoricamente, è immateriale, questa è la scienza alchemica, perciò dire che l'alchimia è mentale è una sciocchezza in termini, l'alchimia è totalmente materiale e dev'essere così. Nessuno sta parlando chiaro come sto parlando io, se andate a leggervi i libri, nessuno sta parlando chiaro come lo sto facendo io, sono stati tutti invidiosi, gli artisti, chiedetelo a chi studia con me e ad altri, chiedetelo. Ma capite che non si può parlare chiaro di una scienza che ti può uccidere, se usata male e il metallo si rapprende e se dentro il tuo sangue e il tuo corpo, usando male le mie istruzioni date, il tuo metallo, diventa solido dentro di te? Che cosa fai? Di chi è la responsabilità? Quindi queste cose si imparano o da un Maestro in privato o da Dio, ecco perchè gli artisti sono sempre molto parsimoniosi, per non far del male, non per nascondere qualcosa, a noi non ce ne frega proprio nulla, non vogliamo nulla e nessuno che ci si debba inchinare. Adesso mi devo congedare,perchè semplicemente devo finire la mia opera di questa sera, devo attendere nel letto di scaldare la mia materia e dopo di che alzarmi a una certa ora per continuare a cuocerla, perchè ora sta riposando, ma siccome sto accelerando le cose a questa materia e ci voleva un mese più o meno, allora l'ho messa al buio,ma per pochissimo tempo, per 24 minuti, in modo che sia un giorno almeno, teoricamente un giorno in linea con le 24 ore e poi mi alzerò, ma nel letto ho bisogno di scaldare il mio cuore e scaldando il mio cuore, la materia, potrà essere cambiata.

Riccardo Mario Villanova Sammarco
MRA