venerdì 13 luglio 2018

L'ASTRALE E LE SUE ILLUSIONI CHE VI TENGONO PRIGIONIERI DEL MONDO DI SOGNO.

AVVISO IMPORTANTE:

Inauguro la nascita della rivista-libro cartacea SCIENZA AMMONIA. Per chi fosse interessato ecco il link per il pre-ordine. 
http://www.mrariccardovillanova.it/ita/2018/07/09/1795/


per chi fosse interessato ecco il mio canale YouTube:


VI PREGO DI CONDIVIDERE SEMPRE AFFINCHE' PIU' PERSONE INTRAPRENDANO IL CAMMINO DI RISVEGLIO SENZA CREDENZE!
NON VI CHIEDO ALTRO!
UN ALTRO LINK CHE PENSO POSSA INTERESSARVI:
MRA



L'astrale è una zona fluida dove tutto ha la sua base e dove tutto si discioglie. L'astrale è quel profondo baratro senza luce da dove tutto sale e tutto discende.
L'astrale ha le radici di ogni cosa che voi siete. Esso è la radice di ogni vostra azione e sentimento e pensiero e concezione.
In esso si nasconde l'uomo antico che si esplica secondo le tendenze radicate.
L'strale è reale e non lo è. L'astrale appare e scompare. L'astrale è fonte di assoluta verità e miraggio di perfetta illusione.
Viaggiando nell'astrale dobbiamo credere a tutto ed al contrario di tutto, in modo che posiamo sempre trovare la nostra via e non perderci in esso.

L'astrale si palesa nel mondo del sogno e nel mondo dell'immaginazione quando appare  prepotentemente.
L'astrale raccoglie le idee e le muta in forme rendendole atte alla creazione della materia o di quella che viene chiamata materia per definirla dalla mente.
In questa zona fluida possiamo trovare noi stessi o perdere noi stessi.
Si impara a riconoscerla per passare oltre in una zona più luminosa e stabile, che è sempre un mondo astrale ma sempre più chiaro e meno illusivo.
Ogni essere rimane invischiato nell'astrale in quanto esso è il mondo del desiderio, e quindi essendo ogni essere spinto solamente dai desideri non riesce a trovare l'uscita dal labirinto avendo bisogno del filo di Arianna per procedere.
Arianna in greco significa Molto Pura o Purissima, e quindi ci indica cosa si deve trovare in se per uscire dal labirinto dev'astrale: LA PUREZZA MASSIMA NELLE INTENZIONI.
Questo è necessario in quanto l'astrale essendo il mondo delle illusioni senza purezza non lascia sfuggire al suo stato illusivo.
La purezza essendo l'equilibrio assoluto e la neutralità che da un azione di desiderio ne posso muovere un altro.

Nei tarocchi la forza assoluta dell'astrale è simbolizzata al massimo grado nella carta del Diavolo, che indica la doppia valenza di questa forza potente della magia di Dio.
Questa carta porta a conoscere le due correnti dell'astrale quindi la forza positiva e negativa, che dal loro polarizzarsi, moltiplicarsi ed incrociarsi crea tutto quello che si vede e si sogna e si desidera.
In questo mondo ogni cosa è miraggio ed ogni cosa muta incessantemente come la forza del diavolo stesso simboleggia nella sua scena classica di un capro con due piccoli capri maschio e femmina legati ai suoi piedi.
Fu scelto il capro per la forza sessuale che fu riscontrata in questo stupendo animale che mostra il perenne desiderio dell'universo a manifestarsi.

Nulla di malvagio se non il desiderio desiderante della natura stessa.
L'astrale può essere sperimentato solo da un io che è stato solidificato in se stesso, diversamente come un granellino di sale ci si discioglierebbe nel gran mare che lo compone.
Non è possibile che l'astrale appaia se non si ha una personalità, in quanto esso costituisce il tutto del mondo di mezzo tra la materia e lo spirituale.
Esso quindi appare solo quando si discende nella materia per poter essere il serbatoio del destino che deve condurre la vita dell'incarnato (sic!).

I mondi astrali sono infiniti come può essere infinito il pensiero divino che può costituirli.
I mondi astrali sono infiniti come i vari destini che l'uomo può vivere nel suo sogno di essere nato.
I mondi astrali appaiono e scompaiono e sono reali fino al momento della loro sparizione.
Essi sembrano molto reali e sicuramente ci si perde dentro per la loro propensione a creare l'effetto realtà tale e quale che la vediamo nel sogno.
Nel sogno noi siamo sicuri che ciò che sperimentiamo sia reale mentre al risveglio, o meglio, all'entrata in un altro sogno, ci rendiamo conto che non era reale il primo e crediamo sia reale il secondo...ma la cosa va avanti così all'infinito, tra risvegli e addormentamenti, risvegli ed addormentamenti.

L'uomo diventa capace di dominare l'astrale solo quando ha la piena protesta sulla mente sua, e sulla capacità della mente di agire sul mondo astrale stesso.Senza questa signoria non è possibile uscire dal sogno e risveglio continuo che l'astrale genera per sua natura.
Per uscire dall'astrale serve un MAESTRO, non è possibile uscirne poiché essendo terra allusiva, quando si sogna di stare percorrendo la via giusta, in realtà la si sta solo sognando.
Con buona pace di color che pensano che tutta la conoscenza di cui hanno bisogno è dentro di loro( ossia nei loro sogni...) o in internet...

Per venirne fuori si deve avere una guida che ne sia uscita fuori e che quindi indichi come fare.
Diversamente si peregrina in esso per "vite" e "vite".
La cosa divertente dell'astrale è che crea ciò che è il desiderio della mente di chi lo sperimenta, cosi riesce a creare i mondi di ogni cosa.
Riesce a creare l'illusione e la visione di essere illuminati, o di essere liberi, o di essere legati, o di essere sulla via giusta o di non avere bisogno di nessuno ecc. ecc.
L'astrale ha per simbolo il diavolo ripeto e si deve accomunare ad esso ogni cosa che il diavolo rappresenta nella iconografia...ma pensando che nella saggezza tradizionale, l'antico serpente era accomunato con il Cristo, l'unto, mostrando che erano due facce di una stessa medaglia.

Eccolo l'astrale che si contorce come serpe e si distende su un letto come corpo nudo di fanciulla o si erge come corpo muscoloso e forte di maschio.
Eccolo con le sue leggi allusive che durano solo lo spazio di una civiltà...ossia un battito di ciglia di fronte alla visione del VERO!

Oh voi che peregrinate nei mari e nei deserti dell'astrale ricordatevi che state SOGNANDO.
Una voce ora vi è giunta nel vostro sognare e desiderare.
Ascoltatela nello stormire delle foglie che si agitano al vento e nel rumore di burrasca che si alza alla sera.
Ascoltate questa voce lontana, che apparendo nei vostri sogni, spera di non essere scambiata anche essa per sogno e illusione.
E' questo il potere dell'astrale ingannatore e liberatore.
Solo quando si riconosce la voce che vi parla, allora essa agirà come filo di Arianna, e vi trarrà fuori dall'illusione autocreata che diede origine al vostro sognare tormentoso.

Ricordate, dominare un essere che dorme e sogna è semplicissimo, mentre dominarne uno che è sveglio è praticamente IMPOSSIBILE!

RMVS
MRA
RosaR
LeT